Sardegna e Sicilia: finanziamenti e bandi FESR

Attive anche per le regioni insulari di Sardegna e Sicilia misure di sostentamento economico promosse a partire dai bandi UE POR-FESR 2014-2020 nonchè finanziamenti BEI quale risposta alla crisi determinata dalla pandemia da Covid-19. Di seguito si ripropone una sintesi delle principali misure attive in tale ambito:

Sardegna, POR FESR 2014-2020: competitività startup

Stanziati 4,7 milioni di euro per l’erogazione di voucher destinati alle startup sarde per sostenere e rafforzare la loro competitività, incentivando processi di innovazione di prodotto, servizio o processo finalizzati alla creazione e all’avvio di nuove iniziative imprenditoriali ad alto contenuto di conoscenza capaci di intercettare e presidiare nuove nicchie di mercato, nonché di incidere positivamente rispetto agli obiettivi strategici individuati dalla Smart Specialization Strategy.

Le micro e piccole imprese possono presentare domanda entro il 31 dicembre 2021

Sicilia, finanziamenti BEI: 200 milioni per le PMI

Il Gruppo BEI e la Banca Agricola Popolare di Ragusa (BAPR) hanno sottoscritto un accordo grazie al quale le PMI siciliane potranno contare su 200 milioni di euro a cui accedere per mezzo prestiti erogati dall’istituto di credito a condizioni molto vantaggiose.

Il programma si appoggia sui fondi strutturali e di investimento dell’UE, messi a disposizione dal Ministero italiano dello sviluppo economico (MISE), e viene attuato in combinazione con i fondi europei del Programma COSME, nonché grazie alle risorse proprie del FEI e della BEI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *