Autotrasporto, 122 mln per il rinnovo del parco veicolare, la rottamazione e l’acquisizione di beni strumentali

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale serie Generale n. 187 del 27/07/2020 il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) del 12 maggio 2020 recante come oggetto “Modalità di erogazione degli incentivi a favore degli investimenti nel settore dell’autotrasporto“. 

Il Decreto in argomento stanzia per il biennio 2020-2021 risorse pari a 122.255.624,00 euro destinate ad incentivi  a beneficio delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all’albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, la cui attività’ prevalente sia quella di autotrasporto di cose.

Tra gli interventi ammissibili a finanziamento figurano:

  • il rinnovo e l’adeguamento del parco veicolare, con l’acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica che non potranno essere alienati, concessi in locazione o noleggio, ma restare nella piena disponibilità del beneficiario fino al 31 dicembre 2023;
  • la radiazione per rottamazione di veicoli detenuti in proprietà o ad altro titolo per almeno tre anni precedenti all’entrata in vigore del Decreto in argomento;
  • l’acquisizione di beni strumentali e “dispositivi innovativi” (Allegato 1 del Decreto) per il trasporto intermodale.

L’importo massimo ammissibile per gli investimenti per singola impresa è fissato a 550.000 euro

I contributi verranno erogati fino a esaurimento delle risorse disponibili in base all’ordine di presentazione delle domande.

Gli investimenti sono finanziabili esclusivamente se avviati in data successiva all’entrata in vigore del Decreto in argomento (quindi, dal giorno successivo alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ovvero dal 28 luglio 2020).

Le domande vanno presentate due specifici periodi:

– Dalle ore 10:00 del  1°  ottobre 2020  e  entro  e  non  oltre  le  ore  8,00  del  16  novembre  2020

– Dalle ore 10:00  del  14  maggio 2021  e  entro  e  non  oltre  le  ore  8,00  del  30   giugno   2021

La domanda va presentata esclusivamente tramite indirizzo PEC dell’azienda inviata all’indirizzo ram.investimenti2020@legalmail.it ricordando che ogni impresa può inviare una sola domanda in ciascuno dei due periodi, ma che questa può contenere richieste relative a più di una delle aree in cui gli incentivi sono suddivisi.

Ogni domanda deve essere completa di:

– Modello di istanza compilato e sigillato con firma digitale dal legale rappresentante o procuratore dell’impresa. Il modello sarà pubblicato sul sito del gestore RAM dal 21 settembre 2020.
– Copia del documento di riconoscimento valido del legale rappresentante o procuratore dell’impresa.
– Copia del contratto di acquisizione dei beni oggetto dell’incentivazione sottoscritto da entrambe le parti. Questo avere una data successiva a quella di entrata in vigore del decreto, che è il 28 luglio 2020, e deve comprovare quanto dichiarato nel modello di istanza.

Tanto premesso, la nostra società “Oltremare – Servizi integrati per lo shipping” si propone di supportare le imprese interessate a predetta misura offrendo la propria qualificata e professionale assistenza nella redazione e nella presentazione della apposita pratica

Per ogni ulteriore informazione o manifestazione di interesse si invita a scrivere una mail a oltremareservizishipping@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *