Bando Isi Inail per la sicurezza: iter rinviato per emergenza Covid-19

Il calendario aggiornato di tutte le tappe dell’iter di accesso ai finanziamenti, che avrebbe dovuto prendere il via il 16 aprile con la prima fase dedicata all’inserimento online delle domande, sarà pubblicato entro il 31 maggio sul sito dell’Inail, nella sezione dedicata al bando Isi 2019. Se a quella data dovessero persistere restrizioni tali da non garantire un’ampia partecipazione, la pubblicazione del calendario potrebbe però subire un ulteriore slittamento. Restano invece invariate le modalità di partecipazione. 

***

BANDO ISI INAIL PER LA SICUREZZA – Contributi a fondo perduto fino al 65% delle spese ammesse per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro da parte delle Imprese, con un contributo massimo fino a 130.000,00 euro. Procedura informatica per la compilazione della domanda: dal 16 aprile al 29 maggio 2020.

DETTAGLI

Finalità: incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Destinatari dei finanziamenti: le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento anche gli Enti del terzo settore.

Progetti ammessi a finanziamento: sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese:
-Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
-Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi;Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
-Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività;
-Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Risorse finanziaria: le risorse finanziarie destinate dall’Inail ai progetti sono ripartite per regione/provincia autonoma e per assi di finanziamento.

Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 nella misura del 65% fino a massimo erogabile di € 130.000,00 ed un finanziamento minimo ammissibile pari a € 5.000,00.Per l’Asse 5 nella misura del 40% o 50% a secondo della casistica. Il finanziamento massimo erogabile è pari a € 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a € 1.000,00.

In particolare, si segnala che dal 16 aprile al 29 maggio 2020 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda di partecipazione online. A partire dal 5 giugno 2020 sarà poi possibile effettuare il download del codice identificativo della propria richiesta e verrà comunicata la data di apertura dello sportello telematico per inoltro della domanda (click day).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *