Bonus pubblicità 2020: l’invio delle domande slitta dal 1 al 30 settembre

AGGIORNAMENTI DECRETO RILANCIO: Modificato per il solo anno 2020 il Credito di imposta pubblicità. Il credito di imposta riconosciuto è del 50% delle spese ammissibili. La “prenotazione”dovrà essere presentata telematicamente dal 1° al 30 settembre 2020. 

***

Precedenti news sull’argomento:

A seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, per l’anno 2020, il credito di imposta sarà calcolato nella misura unica del 30% dell’intero valore degli investimenti pubblicitari effettuati, e non più sul solo margine incrementale rispetto all’investimento effettuato nell’anno precedente.

In sostanza, la variazione introdotta per l’anno 2020 riguarda due elementi:

  • la base di calcolo del credito d’imposta, che non si identifica più con il valore incrementale dell’investimento pubblicitario programmato nel 2020 rispetto a quello effettuato nel 2019, bensì si identifica più semplicemente con il valore dell’intero investimento pubblicitario programmato ed effettuato nel 2020;
  • la percentuale dell’investimento, riconoscibile come credito d’imposta, che è stabilita nella misura unica del 30%.

Differita anche la finestra temporale che consente la comunicazione per l’accesso al beneficio (la “prenotazione”), che dovrà essere presentata telematicamente dal 1° al 30 settembre 2020, con le stesse modalità previste dal regolamento vigente.

***

Al via la presentazione delle domande per il credito di imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali (il c.d. Bonus Pubblicità) per l’anno 2020.

Come già per lo scorso anno, il bonus pubblicità 2020 viene concesso alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali. Il valore degli investimenti pubblicitari deve superare almeno dell’1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente.

Il credito d’imposta previsto per il bonus pubblicità è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.

I soggetti interessati, a partire dal 1° marzo fino al 31 marzo 2020, potranno inviare apposita comunicazione all’accesso allo specifico credito di imposta attraverso gli appositi servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Difatti, a seguito dell’autenticazione alla propria area riservata (tramite le credenziali Entratel e Fisconline, SPID o CNS), si potrà accedere alla relativa procedura “Servizi per” –> “Comunicare”.

Si evidenzia infine che, dopo all’invio della comunicazione all’accesso, mediante la stessa procedura informatica, dovrà essere inviata (dal 1° al 31 gennaio 2021), l’apposita dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti realizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *